SLAVA M.R.N.D. SUGIRA MU RWANDA: Un Orologio di Propaganda e la Sua Storia

Introduzione

L’orologio SLAVA con la scritta “M.R.N.D. SUGIRA MU RWANDA” è un reperto storico che offre uno spaccato sulla propaganda politica in Ruanda prima del genocidio del 1994. Questo articolo esplora i dettagli di questo orologio, il significato delle sue scritte e bandiere, e il contesto storico in cui è stato utilizzato.

Descrizione dell’Orologio

L’orologio presenta un quadrante con due bandiere colorate e la scritta “M.R.N.D. SUGIRA MU RWANDA”. È alimentato da un calibro al quarzo sovietico Slava 2356, noto per la sua economicità e affidabilità. La presenza del marchio “Made in USSR” indica che l’orologio è stato prodotto prima della fine del 1991, anno della dissoluzione dell’Unione Sovietica.

russian watch Slava M.R.N.D. RWANDA
Slava M.R.N.D. RWANDA

Le Bandiere

  1. Bandiera di Sinistra (con la lettera “R”):
    • Colori: Rosso, giallo e verde.
    • Simbolo: La lettera “R” in giallo.
    • Significato: Questa bandiera era la bandiera nazionale del Ruanda utilizzata dal 1962 al 2001. Questi colori sono comuni nei movimenti panafricani e simboleggiano l’identità nazionale e il nazionalismo Hutu. La “R” rappresenta “Ruanda”​ (Wikiwand)​.
  2. Bandiera di Destra (MRND):
    • Colori: Rosso, nero e verde.
    • Simbolo: Una roncola con un manico lungo e una zappa.
    • Significato: Questa bandiera rappresenta il partito MRND (Mouvement Révolutionnaire National pour le Développement). Gli strumenti agricoli simboleggiano il lavoro nei campi, il che è coerente con l’ideologia del partito focalizzata sullo sviluppo agricolo e nazionale​ (Wikiwand)​​ (Wikiwand)​.

La Scritta “M.R.N.D. SUGIRA MU RWANDA”

La scritta sul quadrante, “M.R.N.D. SUGIRA MU RWANDA”, è in kinyarwanda. Ecco una spiegazione dettagliata:

  • M.R.N.D: Abbreviazione di “Mouvement Révolutionnaire National pour le Développement”.
  • SUGIRA: In kinyarwanda significa “prosperare” o “fiorire”.
  • MU RWANDA: Significa “in Ruanda”.

La frase completa può essere tradotta come “Il MRND prospera in Ruanda”. Questo slogan rappresenta la propaganda del partito, che sottolineava il suo dominio e la sua influenza nel paese.

Uso Propagandistico dell’Orologio

L’orologio serviva come strumento di propaganda per il MRND. Distribuito ai sostenitori e ai membri del partito, simboleggiava l’autorità e la presenza pervasiva del MRND nella vita quotidiana dei ruandesi. La presenza del marchio “Made in USSR” indica che l’orologio è stato prodotto prima della fine del 1991, probabilmente perché l’Unione Sovietica era uno dei pochi paesi in grado di produrre orologi economici su larga scala​ (NSUWorks)​​ (Human Rights Watch)​.

Il Genocidio del 1994: Un Resoconto Distaccato

Il genocidio in Ruanda del 1994 è stato uno degli eventi più tragici della storia recente. In circa 100 giorni, tra aprile e luglio 1994, furono massacrate tra 500.000 e 1.000.000 di persone, prevalentemente Tutsi, ma anche Hutu moderati.

Cause e Contesto

Le tensioni etniche tra Hutu e Tutsi erano presenti da decenni, esacerbate da politiche coloniali belghe. Dopo l’indipendenza nel 1962, queste tensioni si intensificarono, culminando nell’assassinio del presidente Hutu Juvénal Habyarimana il 6 aprile 1994, evento che scatenò la violenza genocida​ (Wikis at NYU)​.

Svolgimento del Genocidio

Subito dopo l’assassinio di Habyarimana, le milizie Hutu, tra cui gli Interahamwe, iniziarono a uccidere sistematicamente Tutsi e Hutu moderati. La violenza si diffuse rapidamente da Kigali al resto del paese, con atrocità commesse in scuole, chiese e case private​ (Human Rights Watch)​​ (Wikis at NYU)​.

Risposta Internazionale

La comunità internazionale fu criticata per la sua inazione. Le forze di pace delle Nazioni Unite furono ridotte dopo l’uccisione di 10 soldati belgi, lasciando il campo libero ai genocidari. Solo a metà maggio 1994 l’ONU autorizzò l’invio di ulteriori truppe, ma era ormai troppo tardi​ (Human Rights Watch)​​ (Wikis at NYU)​.

Conseguenze e Ripresa

Il genocidio terminò con la vittoria del Fronte Patriottico Ruandese (RPF), una forza ribelle Tutsi. Il nuovo governo promosse la riconciliazione e adottò una nuova costituzione che eliminava i riferimenti etnici, cercando di ricostruire un paese devastato​ (Wikis at NYU)​.

Conclusione

L’orologio MRND, con le sue bandiere e slogan, rappresenta un simbolo tangibile di un periodo oscuro nella storia del Ruanda. Esso serve come promemoria della propaganda utilizzata dal MRND per consolidare il proprio potere e dell’orribile genocidio che ne seguì. Mentre il Ruanda continua a guarire e a ricostruirsi, questi oggetti ci ricordano l’importanza di vigilare contro l’odio e la violenza etnica.

Fonti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights